Comunicare inclusivo
si può - 2019

8Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/Risorse utili (Bologna, 12 maggio 2019)Pad:https://annuel.framapad.org/p/comunicare-inclusivo-bolognaMailing list:https://framalistes.org/sympa/subscribe/comunicare-inclusivoMentimeterwww.menti.com - 82 84 89

Consigli di
comunicazione inclusiva

Testi

Utilizza il linguaggio più semplice e appropriato per il documentoUtilizza come minimo un corpo di 12 punti tipograficiUtilizza un carattere sans serif come Arial, Helvetica o Verdana.Per i testi online, usa i caratteri Verdana, Tahoma e Trebuchet MS poiché sono pensati appositamente per la lettura su schermo.Consenti all’utente di modificare i caratteri e le loro dimensioni nei testi online, in base alle sue necessità.Allinea il testo a sinistra invece di utilizzare blocchi di testo (allineamento giustificato).Indica il nome per esteso quando utilizzi per la prima volta abbreviazioni e acronimi.Struttura il testo usando i titoli predefiniti (“stili”) e il corpo del testo disponibili in base al software utilizzato. Questi titoli devono seguire un ordine logico.Usa i titoli solo quando servono a definire una struttura e non come effetti tipografici che vorrebbero evidenziare i contenuti.Utilizza elenchi puntati e numerati.Indica la lingua con la quale il documento è scritto, nei metadati del documento stesso. Segnala i passaggi a un’altra lingua all’interno del testo.Individua e indica le parole chiave per il testoLaddove possibile aggiungi brevi sintesi dei contenuti o dei capitoliRendi possibile la navigazione nei testi online utilizzando solo la tastiera oppure i tasti di scelta rapidaAssicurati che i colori e l’uso di grassetto e corsivo non siano i tuoi unici metodi per trasmettere il significatoAssicurati che le combinazioni di colore del testo e dello sfondo creino un ottimo contrastoAssicurati che il testo e gli elementi grafici siano facilmente comprensibili quando sono visualizzati senza colore. Assicurati che tutte le informazioni trasmesse per mezzo del colore siano disponibili anche senza l’utilizzo del colore. Non affidarti solo all’uso del colore per evidenziare diversi contenutiRendi disponibili degli equivalenti non testuali del testo (ad esempio immagini, video, e contenuti audio preregistrati). Questo può essere utile per alcuni utenti, in particolare per i non lettori e per le persone che hanno difficoltà a leggereLe note a piè di pagina e i link particolarmente importanti per completare/chiarire le informazioni fornite negli elementi principali della struttura del testo, devono essere numerati e i numeri devono essere specificamente associati a questi elementi principali.Assegna un titolo a ciascuna riga e colonna delle tabelle di dati e descrivine il contenuto in una sintesiAssicurati che il layout consenta la direzione di lettura appropriata per il contenuto (da sinistra a destra o da destra a sinistra, secondo la lingua utilizzata)Assicurati che ogni link e ogni elemento siano dotati di un’etichetta unica e adeguatamente descrittaAssegna un’etichetta ai campi dei moduliRendi possibile la navigazione nei testi online utilizzando solo la tastiera oppure i tasti di scelta rapida(da Linee guida in materia di accessibilità delle informazioni, Agenzia Europea per i Bisogni Educativi Speciali el’Istruzione Inclusiva, 2015, licenza Creative Commons, BY, SA)

Email

Oggetto: breve, esplicito, anticipa il contenutoDestinatario: se email non istituzionali, mettere in ccn (copia nascosta)Corpo della mail: breve, per blocchi di testo. Se occorre dire molto, ricorrere all'allegatoStile: Diretto e confidenziale, ma non troppo. Può dipendere dal destinatarioFirma: "Utilizzate al meglio la firma. Non solo il vostro nome e cognome (rigorosamente senza dott. o ing.!), ma anche la vostra azienda, la struttura cui appartenete, l’email, il telefono, il fax, l’indirizzo, l'url del vostro sito internet o quella della vostra azienda (preferibilmente cliccabile). Confezionate diverse firme da inserire automaticamente: informale, formale, in italiano, in inglese." (Luisa Carrada, http://www.mestierediscrivere.com/articolo/email)Prima di inviare: controllare controllare controllare. Soprattutto la punteggiaturaEmail gentili: sono quelle che hanno queste caratteristiche insieme. Ma con queste, se vi capita di rispondere, cercate di evitare di mettere la risposta all'inizio (top-posting), perché questo impedisce di seguire la discussione. Meglio inserire spezzoni di testo e rispondere, appena sotto, blocco per blocco. (cfr. https://it.wikipedia.org/wiki/Top-posting)Link utile di approfondimentoL'amorevole gentilezza dell'email (link esterno al blog di Luisa Carrada)

Presentazioni

TestoUsa il linguaggio più semplice possibile che sia appropriato per il documento.Usa caratteri grandi.Usa un carattere sans serif come Arial, Helvetica o Verdana.Utilizza elenchi puntati e numerati.Evita di inserire un’eccessiva quantità di informazioni nella stessa diapositiva.Usa combinazioni di colore per testo e sfondo che creino un ottimo contrasto.Assicurati che testo ed elementi grafici siano comprensibili anche quando vengono visualizzati senza colori.ImmagineFornisci alternative testuali alle immagini per descriverle.Usa un contrasto di colori sufficiente tra immagini e sfondo.Evita gli sfondi con troppe immagini e forme o troppo colorati.Evita che i link o il testo siano nascosti dietro altri oggetti, quali le immagini.AudioFornisci un equivalente testuale all’audio.Consenti le funzioni di controllo del volume, avanzamento veloce, riavvolgimento e pausa.Assicurati che i sottotitoli per non udenti siano sincronizzati con il video.VideoAssicurati che i sottotitoli per non udenti siano sincronizzati con il video.(da Linee guida in materia di accessibilità delle informazioni, Agenzia Europea per i Bisogni Educativi Speciali el’Istruzione Inclusiva, 2015, licenza Creative Commons, BY, SA)InoltreUsa titoli significativi delle slideNumera le slideModifica la presentazione a seconda del contesto (proiezione in sale grandi; uso da pc, ...)Mantiene coerenza grafica tra le slide

Multimedia

- Fornisci un equivalente testuale al video, oppure dei sottotitoli per nonudenti. Nei sottotitoli per non udenti cerca di includere non solo le parole dei dialoghi ma anche una breve descrizione di quello che sta succedendo.- Assicurati che l’equivalente testuale/script o i sottotitoli per non udenti siano sincronizzati con il video. I sottotitoli per non udenti sono un modo alternativo per visualizzare ciò che le persone sentono.- Assicurati che l’utente possa controllare il video: regolare il volume,mettere in pausa. Fornisci le funzioni di avanzamento veloce,riavvolgimento e pausa.- Assicurati che il video possa essere riprodotto con diversi lettori multimediali.- Assicurati che il video sia scaricabile.- Fornisci alternative ai video.- Evita la riproduzione automatica dei video.(Fonte: Linee guida in materia di accessibilità delle informazioni, a cura di Marcella Turner-Cmuchal, Agenzia Europea per i Bisogni Educativi Speciali e l’Istruzione Inclusiva, 2015)Le linee guida sono rilasciate con licenza Creative Commons

Sintesi:
Linee guida in materia di
accessibilità delle informazioni

Opera a cura della Agenzia Europea per i Bisogni Educativi Speciali e l’Istruzione Inclusiva, 2015© Linee guida in materia di accessibilità delle informazioni.Tecnologie dell’informazione e della comunicazione per l’accessibilità dell’informazione nell’apprendimento (ICT4IAL). Sito web: http://www.ict4ial.eu/Quest’opera è una risorsa didattica aperta autorizzata a norma della licenza internazionale CreativeCommons Attribution-ShareAlike 4.0.

Scrivere testi
per farsi leggere:
Da tutti

Buoni esempi

La comunicazione non ostile

Un ambiente per sottotitolare: Amara

Sottotitolare perché?Perché il video può essere fruito da diversi canali sensorialiPerché lo si può fare insieme e lo si può fare in differenti linguePerché si impara che tempi di ascolto e di lettura sono differentiPerché le regole del parlato sono diverse da quelle dello scritto: più emozioni, più pause, più relazione, più libertà forse (es. «andiamo ad aprire il programma…»)Perché impariamo a padroneggiare la lingua e poi a gestire testi, migliorarli, riconoscerne struttura e significatoPerché in questo modo impariamo, forse, il valore della parola scandita lentamente, per farsi capire: la parola che unisce, aspetta e crea relazioni

h5p

Ambiente open source e accessibile dai tanti usi interattivi, come:Giochi di memoria: come il “memory game” a partire da un set di immagini relative all'argomento che preferisciVideo interattivi : arricchiti da spiegazioni, immagini, tabelle, esercizi e domande a risposta multipla, …. Timeline: organizzi una sequenza di eventi in ordine cronologico su un foglio elettronico di Google e la tabella si trasforma in una linea temporale ricca di contenuti multimedialiDrag and drop: permettono di associare due o più elementi e di creare connessioni logiche in modo visivoTrascina le parole: espressioni di testo in cui mancano alcuni pezziRiempi gli spazi: per completare un testo in cui mancano alcune paroleCarte quesito (immagini): le flashcards sono un set di carte che raffigurano un oggetto e presentano una domanda…e tanto altro

Esercizi

Locandina evento

Poffino

Come fare per...

Una mappa più ricca
Tra copyright, inclusione
e riuso

NO ai pdf immagine

pdf ben formati con segnalibri:
perché è meglio

PNSD con segnalibri
per sfogliarlo meglio

Hai finito la tua presentazione
Riavvia
it